3 November 2017 AMBIENTI, Audio & Video, Camera, CATEGORIE, Palestra, POST, Soggiorno

Sonos…trabiliato dal suono

L’ultimo annuncio riguarda Sonos-One, un gioiellino di Smart Speaker che sposta il baricentro verso il controllo vocale. E’ infatti compatibile con Amazon Alexa e i suoi Alexa Skills. Gli (o meglio “le”) Assistenti Vocali sono una tendenza ormai tracciata che renderà sempre più semplice l’interazione con la tecnologia e, nel caso di Sonos-One, permetterà anche per godere appieno degli oltre 80 servizi di streaming musicali disponibili.
Fornito di 6 microfoni e un algoritmo di soppressione rumori che interviene, anche quando sono i due amplificatori a coinvolgere il tweeter e il mid-woofer di bordo, per comprendere i comandi vocali.
Come il resto della gamma Sonos eroga una riproduzione audio di qualità elevata e, grazie a una rete propria di diffusione WiFi, permettere di diffondere brani diversi per ogni speaker ma soprattutto elimina le latenze. Un decisivo vantaggio se paragonato a due speaker Bluetooth: in casa, infatti, il suono si diffonderebbe con un leggero (e ben identificabile) ritardo, dovuto alla trasmissione del segnale.
Per ambienti in cui la diffusione del segnale risulta difficoltosa a causa di ostacoli o per elevate distanze, Sonos ha predisposto un Bridge-Boost, utile anche nel caso si voglia estendere il numero dei diffusori.
Il Sistema Sonos è modulare. Come per le ciliegie, a un primo Sonos-One se ne vorrebbe aggiunge un secondo per una riproduzione stereo e, a seguire, Sonos Playbar e Sub Woofer per ottenere un Home Theatre System coinvolgente. Quando il numero dei locali risulta inferiore agli speaker, l’hot-line Sonos potrebbe consigliare un’abitazione più spaziosa.

Maggiori informazioni | Acquista su Amazon

Comments are closed.