19 December 2017 AMBIENTI, Audio & Video, Camera, CATEGORIE, Luci & Lampade, POST, Sicurezza & Sorveglianza, Soggiorno

Tutt’uno in TorchCity

La soluzione per proteggere la propria casa nel modo più semplice possibile: avvitare una lampadina.
Non tutti desiderano installare diversi dispositivi per automatizzare la sicurezza di casa. E di certo nessuno può criticare una soluzione in cui le complicazioni sono ridotte al minimo. TorchCity è un progetto crowdfunding che probabilmente non riuscirà a raggiungere il traguardo dei 21 mila dollari, pertanto non vedrà a breve la luce. Perchè allora parlarne se non è disponibile per l’acquisto? Semplicemente per l’aver tentato di proporre una soluzione che nel prossimo futuro verrà emulata da altri.
All’aspetto si direbbe si tratti di una lampadina smart, adatta a esterni e interni, che racchiude una videocamera monitorizzata per eseguire panoramiche controllate dallo smartphone, con passaggi collegati di 18° esegue un filmato che visualizza 360°. Microfono e speaker assicurano l’audio a due vie, così grazie alla funzione di visione notturna si potrà dialogare con il maldestro: “Ti abbiamo visto. Vattene o apro la gabbia del coccodrillo!”. Come lampada si imposta su luce calda o fredda oppure scegliendo fra i 16 milioni di colori pilotati dall’App iOS, Android o WindowsMobile.
Ma l’aspetto che rende ancor più interessante il progetto è rappresentato dai sensori in grado di captare: fumo o gas, qualità dell’aria, temperatura e umidità. Addirittura, invia un segnale al numero d’emergenza se rileva un principio d’incendio e tramite servizi cloud fornisce le previsioni del tempo per i successivi 7 giorni. Un sogno, che purtroppo rimarrà tale a meno di positivi risvolti.

Maggiori informazioni

Comments are closed.