4 October 2017 Auto & Viaggi, CATEGORIE, POST

Viaggia tranquillo

Il momento in cui il viaggiatore ha più necessità di “conforto”, è quando, davanti al carousel, attente d’intravedere la sua valigia! Compagna di viaggio, vacanza o business che sia, Samsonite è sempre stata sensibile a questo aspetto e ha fornito risposte al passo con la tecnologia.

Il progetto Samsonite per lo Smart Travel ha infatti una lunga storia, che ha avuto risvolti concreti solo negli ultimi 12 mesi: dapprima l’accordo con Google per utilizzare il protocollo Eddystone-EID (Ephemeral Identifiers), poi la partnership con Accent System, società spagnola che ha costruito il beacon Bluetooth da inserire nelle valige Samsonite Track&Go, infine, all’inizio del 2017, con l’estensione del progetto grazie all’accordo con Vodafone e l’adesione al suo NarrowBand IoT.

Riprendiamo protagonisti e ruoli per fare maggior luce sull’argomento, che altrimenti rischierebbe di cadere nel buco nero del “troppo difficile per me”.
Eddystone-EID è un protocollo open di comunicazione sicura che può essere impiegato con dispositivi di bassa energia, Accent ha progettato e prodotto il Beacon a bassa energia e ridottissimo consumo da inserire nelle valige – ma anche in borse e altro – l’App Travelr di Samsonite permette di abbinare bagaglio e proprietario individuando il Beacon nel raggio di 70 metri, eisolvendo con questo il problema sul versante della “prossimità”
Vodafone con il piano NB IoT e le relazioni con diversi costruttori della telefonia mobile, sta implementando una rete globale che consente di monitorare costantemente da uno smartphone la presenza di Beacon NarrowBand.

In pratica, la coppia di Voghera, disperata per aver smarrito la valigia con i souvenir di Palma de Majorca, non dovrà più temere. Saranno altri viaggiatori, da chissà dove, a fargliela ritrovare.

Maggiori informazioni

Comments are closed.